Lo spam costituisce il 90% di tutte le email

La percentuale di posta indesiderata ha toccato ormai livelli preoccupanti: il 90,4% di tutte le email, con un incremento del 5,1%. Lo rivela uno studio di Symantec. Gli attacchi ora sono rivolti verso portali di social networking, molto apprezzati dai truffatori per la loro natura di rete sociale allargata a tantissimi utenti e parecchio flessibili a causa dei contenuti veicolati dagli utenti stessi all’interno della rete.

Gli spammer che usano i più conosciuti siti Internet per ospitare malware è una reminiscenza degli spammer che si appoggiavano un tempo alle più note Web mail e ai servizi di social network per inviare spam.

Interessante constatare che negli Stati Uniti l’apice della circolazione di email di questo tipo viene rilevato in media sempre tra le 9 e le 10 del mattino, nel nostro continente lo spam è distribuito nel corso dell’intera giornata, mentre in Asia la circolazione di email pubblicitarie avviene maggiormente durante la mattina. Questo è probabilmente caisato dalle differenze di fuso orario tra la località da cui agiscono gli spammer e quella in cui viene ricevuta la posta spazzatura.

A chi non lo avesse ancora fatto non resta che dotarsi di un buon programma antispam, magari gratuito.

Annunci

One thought on “Lo spam costituisce il 90% di tutte le email

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...