Safe Eyes, la sicurezza per i minori

La rete cresce ed i pericoli anche. I minori sono quelli che corrono maggiori rischi: possono incorrere in vari problemi causati da e-mail, chat o da siti con contenuti piuttosto discutibili. L’installazione di programmi cosiddetti “parental control” o “filtro famiglia” possono svolgere un ruolo di tutela costruendo una barriera di protezione. Safe Eyes è uno di questi.

Safe Eyes durante l’installazione richiede di creare un account per provvedere all’autenticazione. L’interfaccia del programma è costituita da una finestra contenente una serie di ambienti separati da configurare. La parte più importante di Safe Eyes è la funzione Web Blocking che, una volta selezionata, mostra una serie di tipologie di siti da contrastare e bloccare.

Safe Eyes permette anche di controllare i programmi di messaggistica istantanea come Live Messenger e ICQ con la possibilità di bloccare gli ambienti o di registrare le conversazioni che si svolgono in queste aree. Safe Eyes può, ovviamente, controllare anche gli orari di connessione ed impostare i limiti di utilizzo della rete. Una importante sezione è quella dedicata al controllo della posta elettronica, che può essere utilizzata impostando una lista di utenti con i quali sarà permesso interloquire o viceversa da bloccare. Le impostazioni delle due sezioni possono coesistere per offrire un maggior grado di sicurezza.

Safe Eyes offre anche la possibilità di bloccare programmi o impedire l’installazione di nuovi software. Naturalmente esistono delle garanzie di sicurezza anche nella modifica delle impostazioni, delle configurazioni e nella disinstallazione.

Safe Eyes ha un’interfaccia sufficientemente amichevole, ma è in inglese.

Safe Eyes
Download Safe Eyes

Microsoft prepara un antivirus gratis

Nella seconda metà del 2009, Microsoft renderà disponibile gratuitamente un nuovo antivirus chiamato Morro che sostituirà Windows Live OneCare abbandonando, quindi, il modello in abbonamento per offrire del tutto gratis una nuova suite anti virus, anti rootkit, anti Trojan e anti spyware.

Windows Live OneCare continuerà a essere venduto per Windows XP e Vista via retailer fino al 30 giugno, quando verrà definitivamente sostituito da Morro.

Secondo quanto dichiarato da Microsoft, l’applicativo assorbirà una piccola quantità di risorse, potrà essere quindi essere utilizzato anche sui PC non di ultima generazione e sui recenti netbook come Eee PC e MSI Wind.

Fonte PCSELF.COM

F-Secure: nuovo sistema antifurto per smartphone

Per far fronte alla necessità di fornire gli smartphone di un elevato livello di sicurezza, F-Secure, leader globale nella protezione di dispositivi mobili, ha annunciato F-Secure Mobile Security 5, la nuova versione della soluzione di sicurezza per smartphone dell’azienda finlandese.

Gli smartphone spesso contengono informazioni riservate, come messaggi, foto, informazioni bancarie, email, progetti professionali e altri dati sensibili. F-Secure Mobile Security consente agli utenti di smartphone di sfruttare tutto il potenziale dei loro dispositivi senza doversi preoccupare delle minacce alla propria privacy o a quella dell’azienda per cui lavorano, salvaguardando i dati anche nello sfortunato caso di furto o perdita.

F-Secure Mobile Security introduce una nuova, avanzata funzionalità antifurto con possibilità di blocco e pulizia da remoto e controllo in caso di furto. Il blocco da remoto può essere utilizzato per bloccare il dispositivo per proteggere in modo semplice e immediato le informazioni confidenziali con il semplice invio di un SMS. La funzionalità di controllo in caso di furto si attiva quando viene cambiata la SIM, bloccando il dispositivo e inviando le informazioni della nuova SIM al proprietario. Inoltre, come ulteriore misura di sicurezza per prevenire eventuali abusi, è possibile cancellare da remoto tutti i dati presenti sul telefono attraverso l’invio di un SMS.

F-Secure Mobile Security offre anche protezione da spyware che potrebbero monitorare e registrare tutte le operazioni effettuate con un cellulare, comprese chiamate, SMS, messaggi email e multimediali. Coniuga in modo trasparente funzionalità antivirus in tempo reale con un firewall personalizzabile per una protezione veramente completa da malware.

Un avanzato meccanismo di aggiornamento a doppio livello recupera automaticamente le nuove definizioni di malware e gli aggiornamenti ogni volta che si utilizza una connessione dati. Si tratta di un sistema di aggiornamento via SMS, brevettato da F-Secure, che assicura che gli aggiornamenti critici vengano ricevuti anche quando la connessione dati non è disponibile.

Il nuovo F-Secure Mobile Security 5 sarà disponibile nel mese di dicembre per gli smartphone che utilizzano S60 3° edizione attraverso l’eStore di F-Secure (www.f-secure.com/estore) e presso i principali rivenditori. Il software sarà inoltre disponibile per la piattaforma Windows Mobile nei primi mesi del 2009.

Fonte PCSELF.COM

AVG: licenza gratis per chi ha subito disagi

AVG Technologies offrirà una licenza gratuita della durata di un anno o un’estensione della licenza esistente (a partire dal 24 Novembre 2008) a tutti gli utenti di AVG Antivirus 7.5 o 8.0 che la scorsa settimana hanno subito disagi per il clamoroso falso positivo riguardante il file user32.dll di Windows, scambiato dall’antivirus per un malware.

In una nota si legge che “A partire dalla settimana del 24 novembre 2008, AVG Technologies contatterà i clienti affetti con istruzioni su come ottenere la licenza gratuita o l’estensione della licenza. AVG Technologies si scusa nuovamente per l’inconveniente causato ai propri clienti e desidera rassicurare i suoi utenti in tutto il mondo che la società sta attivamente implementando nuovi processi per evitare il ripetersi di circostanze simili in futuro”.

Fonte PCSELF.COM

Websense, attenti alle email truffaldine su Obama

Come era prevedibile, la nomina di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti ha dato il via all’ennesimo attacco spam con scopi truffaldini. Lo segnala Websense che annuncia l’individuazione di false email che invitano a visionare un presunto video in cui vi sarebbe un’intervista ai consiglieri di Barack Obama o una parte del discorso del neo-presidente.

In realtà il link porta a un sito web che infetta il sistema di chi vi accede, iniettando del codice malaware in grado di impossessarsi si informazioni. Il messaggio truffaldino porta come oggetto la scritta “Obama win preferred in world poll” e riporta come mittente “news@president.com” oppure “news@unitedstates.com”, ma non è escluso che possa contenere indirizzi diversi.

Naturalmente, il video in questione non è altro che un sistema per invitare ad installare il file “adobe_flash9.exe”, che nella realtà è una versione contraffatta utilizzata per veicolare ed iniettare all’interno del computer attaccato un nuovo trojan che Sophos identifica comeMal/Behav-027 mentre F-Secure come PSW:W32/Papras.CL.

Il consiglio è sempre lo stesso: cancellare la e-mail senza pensarci due volte.

Fonte PCSELF.COM

Falso video hard di Barack Obama: esca per sottrarre dati bancari

Sophos mette in guardia gli utenti da messaggi e-mail non richiesti, riconducibili a una campagna di spam su vasta scala, che sostengono di contenere il link a un video per soli adulti in cui dovrebbe comparire Barack Obama.

A detta degli esperti di Sophos, i cybercriminali sono sempre pronti a cogliere al volo ogni opportunità di sguinzagliare malware, ed anche stavolta non si sono smentiti. Nel messaggio e-mail incriminato, gli utenti che cliccano sul link, infatti, non visualizzano il video del sex gate, ma scaricano sul computer un Trojan noto come Mal/Hupig-D, che consente agli hacker di accedere a informazioni riservate utilizzabili per commettere furti d’identità.

Dall’analisi dei campioni intercettati da Sophos le mail sembrano provenire dall’indirizzo infonews@obama.com ed hanno come oggetto “Obama sex video!!!”. Il corpo del messaggio recita così:

“Sensation!!! United States Senator for Illinois Barack Obama in 2007 was travel to Ukraine and have sex action with many ukrainian girls! You may view this private porno in a flash video. Download and view now. Please send this news to your friends!
Obama it‘s not right choice!!!”

(“Scandaloso!!! Il Senatore dell’Illinois Barack Obama, in viaggio in Ucraina nel 2007, ha avuto rapporti sessuali con molte ragazze ucraine! Potete visualizzare questo porno amatoriale in formato Flash. Scaricatelo e guardatelo subito. Inviate questa notizia agli amici! Obama non è la scelta giusta!!!”)


“La campagna presidenziale statunitense sta entrando nella fase calda, quindi è probabile che questo malware sia il primo di una lunga serie di attacchi pensati per suscitare l’interesse delle vittime, inducendole a cliccare sul link contenuto nella mail”, ha dichiarato Walter Narisoni, Sales Engineer Manager di Sophos Italia. “Siamo dinanzi a uno stratagemma vecchio, ma collaudato, altrimenti i criminali informatici lo avrebbero già accantonato. Raccomandiamo agli utenti di usare la massima prudenza nel controllare la posta e di non abboccare all’amo di un sedicente scandalo. Se ricevete una e-mail non richiesta simile a quella descritta sopra, è molto probabile che si tratti dell’ennesimo malware camuffato da video porno”.

Di solito, spiegano gli esperti di Sophos, in questo genere di attacco non viene mostrato alcun video. Gli utenti che cliccano sul link incriminato non fanno altro che installare un Trojan sul computer. In questo specifico caso, invece, gli utenti scaricano un file eseguibile che mostra effettivamente un video porno (sebbene il protagonista non sia Barack Obama), ma nello stesso tempo installano un codice maligno in background.

“Durante la riproduzione del presunto filmato porno amatoriale, il malware fa il suo sporco lavoro infettando il PC con uno spyware”, ha spiegato Narisoni. “Un video del genere avrebbe vita breve su YouTube, ma se utilizzato in un attacco di malware potrebbe essere visto da migliaia o milioni di utenti in tutto il mondo”.

Sophos ha messo a disposizione dei propri clienti la protezione specifica contro Mal/Hupig-D già nello scorso mese di aprile. Sophos raccomanda agli utenti di altri prodotti di sicurezza di aggiornare regolarmente la propria soluzione.

Per maggiori informazioni, inclusi il video e un’immagine del pericoloso messaggio e-mail, visitare: www.sophos.com/blogs/gc/g/2008/09/10/barack-obama-sex-video

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: