La mail che promette rimborsi nasconde un Trojan

La fantasia degli spammer non conosce limiti. Le tecniche di ingegneria sociale si fanno sempre più raffinate e spesso le tattiche di approccio nei confronti delle potenziali vittime sono talmente ben confezionate che potrebbero andare a segno.

E’ di questi giorni la notizia della diffusione di una e-mail preveniente da un sedicente “Studio Legale No Profit” con oggetto “Studio Legale – Rimborsi per i Cittadini Italiani”. Il testo del messaggio è piuttosto esplicito e lascia intendere che esisterebbe la possibilità di ottenere un risarcimento per l’illecita diffusione dei redditi degli italiani delle scorse settimane. La mail, firmata da un inesistente avvocato Corbetta, comunica la possibilità di ottenere un risarcimento di 1000 euro previo ricorso. Questo il testo:

Da: Studio Legale No Profit [mailto:(…omissis)]
Inviato: martedì 10 giugno 2008 23.56
A: [omissis]
Oggetto: Studio Legale – Rimborsi per i Cittadini Italiani

ROMA li 10/06/2008
Alla cortese attenzione dei Cittadini Italiani,
Dopo la decisione del Garante per la Privacy sulla vicenda dell’elenco dei contribuenti pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, abbiamo il piacere di informarvi che abbiamo vinto la battaglia.

Alla luce del provvedimento del Garante, milioni di Cittadini Italiani i cui dati sensibili sono stati violati, possono finalmente ottenere il risarcimento dei danni subiti.

Per tale motivo abbiamo predisposto il modulo in allegato che tutti i cittadini Italiani devono scaricare, compilare, e inviare per ricevere l’immediato risarcimento di 1.000 Euro
per ciascun familiare per la grave violazione della privacy subita.

Distinti Saluti.

Avv. Claudio Corbetta

Studio Legale No Profit
Viale Matteotti 145
00195 Roma
Tel. 06 7158031
Fax. 06 7175323

L’allegato, in realtà, contiene un file ZIP con un virus Trojan-Downloader.Win32.Agent.lyg che apre una porta di comunicazione del computer per scaricare ulteriori codici infetti. Non aprirlo. Superfluo segnalare che non esiste alcun avvocato con quel nome e che l’indirizzo di provenienza fa riferimento ad un dominio di un ortofrutta che non ha niente a che vedere con questa vicenda. Falsi naturalmente anche i recapiti telefonici. Massima attenzione quindi.

Fonte PCSELF.COM

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...